LETTERE DAL PRESIDENTE | UNA NUOVA RELIGIONE

pastafarianesimo

Alcuni giorni fa abbiamo visto Roma piena di gente per la santificazioni di due papi, con cerimonia officiata da due papi, evente a dir poco più unico che raro.

 

Non mi dilungherò più di tanto a sottolineare quanto sia incomprensibile al giorno d’oggi credere nella religione cattolica, anche se va comunque ricordato lo scandalo (eufemismo) dei preti pedofili, e quanto sia stato lontano dai canoni di santità in vita il papa polacco con le sue visite a dittatori, la copertura di preti pedofili e in generale una visione della chiesa molto medievale.

 

Non mi dilungo nemmeno a parlare del nuovo papa, basta solo ricordare che l’ordine dei gesuiti, al quale appartiene il nuovo papa, fu addirittura soppresso verso la fine del 1700 in quanto veniva visto come solido alleato dei papi e restio alla realizzazione di politiche riformistiche.

 

Quello di cui voglio parlare oggi è una nuova religione, nata nei primi anni duemila, che si propone di contrastare la teoria del creazionismo o meglio di prenderla in giro.

 

La sua nascita infatti è dovuta alla reazione di un professore di fisica dell’università dell’Oregon alla decisione del consiglio educativo del Kansas di assegnare le stesse ore di insegnamento sia alla teoria evoluzionistica che a quella creazionista.

 

Fino a qui la storia ora largo alla descrizione di questa fantastica religione.

 

Prima di tutto il nome “Pastafarianesimo”, ma si può anche chiamare “chiesa del mostro volante di spaghetti” in quanto il suo creatore sostiene di credere che il mondo sia stato creato da un mostro molto simile a degli spaghetti con polpette.

 

La cosa più bella in assoluto però è l’obbligo di portare in testa uno scolapasta! E la cosa è ancora più divertente se si pensa che in giro per il mondo, come da foto, si iniziano a vedere fedeli di questa nuova religione! Gli adepti fanno le foto per la patente con il magnifico copricapo o addirittura giurano come membri di un consiglio comunale. Come tutte le religioni che si rispettino stanno subendo degli attacchi, in questo caso da parte dei settori ortodossi conservatori della russia e della grecia, ma a questo punto può essere solo un vanto!

Il presidente