4 June 2020

La Perugia Solidale scende in piazza

Mercoledì 3 giugno, il gruppo Perugia Solidale è sceso in piazza per riportare al centro dell’attenzione il lavoro di inchiesta e mutualismo svolto negli ultimi mesi attraverso il lavoro capillare della spesa solidale. Il presidio è stato organizzato a seguito di diverse assemblee di quartiere che hanno visto protagoniste proprio le persone lasciate prive di assistenza.

In questo periodo di crisi globale, infatti, sono emerse situazioni di emergenza che hanno coinvolto centinaia di famiglie. Le misure assistenziali previste da Governo e Comune non sono chiaramente state in grado di tamponare questa situazione. E questo è un dato comprovato dall’enorme richiesta che la distribuzione della “spesa sociale” ha ottenuto.

Un sottobosco invisibile (invisibile, beninteso a chi verso queste situazioni non ha mai degnato lo sguardo) è emerso grazie al lavoro di autorganizzazione e mutualismo.

La scelta di manifestare in piazza, precisamente sotto il comune di perugia, intende proprio smentire la rassicurante situazione delineata dal sindaco e compagnia bella.

Il presidio ha ottenuto un’ottima partecipazione, dato per nulla scontato in questo periodo, e diversi sono stati gli interventi tutti intenti a rilanciare iniziative non solo di assistenza autorganizzata, ma anche di pressione alle autorità.


link pagina Spesa solidale
https://www.facebook.com/spesasolidaleperugia/


Di seguito l’intervista a Gabriele di O.S.A.

Scroll to top