MWUS – 3.6 – Russia

MWUS (Music Will Untune the Sky), le selezioni musicali di Mantocchi alla terza stagione sulle #altrefrequenze de Lautoradio.

Una selezione di compositori e compositrici russ*. Mancano tantissimi nomi anche pesanti (tipo Skrjabin e Rachmaninov) ma si toccano un bel po’ di cose dall’epoca zarista a quella sovietica.

Si parte da Glinka perché, nel bene o nel male, in Russia sta alla musica come Puškin sta alla letteratura (citando Stravinskij, «noi tutti, compositori russi, siamo indebitati con Glinka»).

Poi tanti mostri sacri tra “avanguardie” e brani molto famosi, con un’incursione di Galina Ivanovna Ustvol’skaja (Sonata n. 6 del 1988), e una chiusura affidata a Sofija Asgatovna Gubajdulina e al suo De Profundis.

Tracklist:
Cornpone Brunch (S/T, 1994)
Djed (Millions Now Living Will Never Die, 1996)
Glass Museum (Millions Now Living Will Never Die, 1996)
Swung from the Gutters (TNT, 1998)
The Suspension Bridge at Iguazú Falls (TNT, 1998)
In Sarah, Mencken, Christ, and Beethoven There Were Women and Men (TNT, 1998)
Seneca (Standards, 2001)
Speakeasy (Standards, 2001)
Salt the Skies (It’s All Around You, 2004)
Prepare your Coffin (Beacons of Ancestorship, 2009)
Gigantes (Beacons of Ancestorship, 2009)
Gesceap (The Catastrophist, 2016)


Scopri tutti i podcast di MWUS


Scroll to top
LIVE OFFLINE
track image
Loading...