Categorie
MONDI

Rojava e confederalismo democratico come alternativa alla crisi siriana

 

Confederalismo democraticoIl Comitato umbro della ONG “Un Ponte per…” e l’associazione “Ya Basta! Perugia” presentano il progetto “EUROMEDITERRANEO_Resistenze, moltitudini, prospettive” ciclo di incontri e conferenze con i protagonisti delle lotte e dei conflitti che stanno ridisegnando i confini dell’Europa e del Mediterraneo. Il progetto vuole raccontare le dinamiche tuttora in corso nel Mediterraneo attraverso focus specifici per Paese (Siria, Iraq, Palestina ecc…) e tematiche trasversali (armamenti, movimenti sociali, migranti ecc…) per sostenere il dibattito a Perugia sulle prospettive politiche e sociali che incidono sulla configurazione di un nuovo scenario Europeo e Mediterraneo.

                                                                                                                         

Mercoledi 16 e Giovedi 17 Dicembre 2015 verrà presentato il progetto durante il primo incontro su “Rojava e Confederalismo democratico” con la presenza di Ivan Compasso “Grozny”, giornalista free lance che è riuscito ad entrare a Kobane assediata, e ha raccontato nel suo ultimo libro “Kobane dentro” come viveva la città in guerra contro l’Isis, la forza e il coraggio di ricostruire il futuro, l’esperienza diretta di autogoverno nella regione del Rojava.

Sarà possibile incontrare l’autore:

MERCOLEDI 16 Dicembre 2015 presso il Nuovo Cinema Melies (Via della Viola, 1 Perugia)

Ore 18:30_ Incontro e dibattito con l’autore

Ore 19:30_ Proiezione video “PUZZLESTAN_I confini sono i limiti dei popoli” di Ivan Compasso “Grozny”

Ore 20:30_AperiCena di Solidarietà offerto da “Kebab Hararat”. Il ricavato sarà donato a Mezzaluna Rossa              Kurdistan Italia Onlus

Qui il link dell’evento:

https://www.facebook.com/events/940233542711694/

MERCOLEDI 16 Dicembre 2015 presso Scuola primaria “Giuseppe Lombardo Radice” (Via Leonardo Da Vinci, PG)

Dalle ore 8:30 alle 10:15 Incontro con le classi

MERCOLEDI 16 Dicembre 2015 presso Scuola primaria “Falcone e Borsellino” (Via dell’acacia, PG)

Dalle ore 10:30 alle ore 12:00 Incontro con le classi

GIOVEDI 17 Dicembre 2015 presso Scuola primaria “Giovanni Cena” (Via D. Birago, PG)

Dalle ore 08:30 alle ore 12:00 Incontro con le classi

Con questa iniziativa Un Ponte per … e Ya Basta! Perugia, vogliono rilanciare una profonda riflessione sulle cause e le origini dell’avanzare dello stato islamico e l’eroica resistenza di chi è stato il solo a sconfiggerlo: la popolazione kurda del Rojava. Una sconfitta non solo militare, liberando la città di Kobane dopo 6 mesi d’assedio, ma soprattutto politica perché Rojava è modello alternativo di sviluppo sostenibile delle società costruito attorno ai quattro pilastri del confederalismo democratico, della centralità del ruolo della donna, dell’autodifesa e della redistribuzione della ricchezza.

IVAN COMPASSO “Grozny”: giornalista freelance, pubblica servizi multimediali dedicati alla politica internazionale e allo sport di base. Ha collaborato con Radio Sherwood, “il manifesto”, la Rai e il gruppo Espresso. È autore di Ladri di sport. Dalla competizione alla resistenza (Agenzia X 2014) e Kobane dentro. Diario di guerra sulla difesa del Rojava

 KOBANE DENTRO_ Diario di guerra sulla difesa del Rojava (ED. Agenzia X – 2014): Tra i deserti e le montagne a sud della Turchia è nata una ginestra, preziosa quanto la poesia di Giacomo Leopardi. Una pianta che resiste alle invasioni armate dei gruppi islamici e alla brutalità dei padroni del mondo. Un fiore che restituisce dignità al nostro tempo devastato dalla guerra. Questa ginestra si chiama Rojava, regione autonoma curda. Nel dicembre 2014 Ivan Grozny Compasso è stato tra i pochi a entrare dentro a Kobane, riuscendo a divulgare nel web informazioni in diretta dall’interno della città assediata, dove le donne e gli uomini della resistenza curda combattono contro l’avanzata dell’esercito dell’Isis.

Kobane dentro è il diario dettagliato di sette giorni di permanenza a stretto contatto con i guerriglieri e il loro straordinario sistema di autogoverno influenzato dagli studi in carcere di Abdullah Öcalan sul pensiero libertario di Murray Bookchin.

Sette notti con il sottofondo dei mortai tra gli incubi di terrore e morte che si mischiano ai sogni di una futura idea di umanità.

A completare il volume una lunga carrellata di fotografie scattate dall’autore e alcuni approfondimenti teorici, tra i quali la Carta del contratto sociale del Rojava.

Introduzione di Yilmaz Orkan, presidente dell’Ufficio d’informazione del Kurdistan.

PUZZLESTAN_I confini sono i limiti dei popoli: è un documentario girato dal giornalista Ivan “Grozny” compasso tra il 2014 e il 2015 nei territori del Kurdistan iracheno e nella regione a maggioranza curda del Rojava, in Siria. Con una grande attenzione dedicata al lavoro di Un ponte per…, e numerose interviste ai nostri operatori. (www.unponteper.it )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento